Occhi di arcobaleno, occhi di luce e lacrime per Innamorarsi della realtà

#innamorarsidellarealta

Iris Valorosi non è una fotografa professionista. È una innamorata della realtà .

Per lei le immagini sono un modo per contemplare. Lei che viene dalla terra di San Francesco sente l’insegnamento di Francesco.

Tutto è partito da un arcobaleno.

“Amo Francesco perché è una persona libera. Nel libro, che non avrei voluto mai realizzare, c’è tutta la mia anima. L’ho realizzato perché Francesco me l’ha chiesto, proprio attraverso quella foto

Sono un’insegnante e amo. ragazzi, soprattutto gli adolescenti. Il ricavato del libro andrà a un progetto sugli adolescenti”

Luca ha musicato quegli scatti “quelle immagini m8 hanno stupito, ho cercato anche in musica di restituire quello stupore. Dovremo saper riattivare quello stupore, che i bambini ben conoscono”

Iris Valorosi

“Dolce è sentire

come nel mio cuore

ora umilmente

sta nascendo amore”

Al pianoforte Luca Mauceri

In tanti, tantissimi sono arrivati questa mattina per il concerto all’alba de Remo Anzovino

“Mi spiace se ho peccato

mi spiace se ho sbagliato

se non ci sono stato

se non sono tornato Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore

adesso e per quando tornerà nel tempo

il tempo per partire, il tempo di restare

il tempo di lasciare, il tempo di abbracciare”

È Ovunque proteggi di Vinicio Capossela, animata da Paola Serra, la canzone che accompagnerà il convegno Innamorarsi della realtà

#innamorarsidellarealta incontra Domenico Iannacone

Sono contento di essere qui perché si respira una bella energia. È l’energia che guida il lavoro.

Ho lavorato per Ballarò e Presa Diretta. A un certo punto ho deciso di lasciare Presa Diretta. Volevo fare le “inchieste morali” e “rallentare”

Mentre parlo con qualcuno ho bisogno di ascoltare, sedimentare. E se la televisione non riesce a raccontare quei tempi, se taglio il silenzio, io racconto il falso.

Le inchieste morali prendono corpo perché l’allora direttore Di Bella ha deciso di provare.

Proposi di fare un giro e di mettere tutti i comandamenti, in senso laico. Cominciai dalla Terra dei fuochi, mettendo il comandamento: Non commettere atti impuri.

Da giovane ho avuto la possibilità di conoscere i più grandi poeti del 900. Nella televisione che faccio ho cercato di recuperare quel linguaggio, che va all’essenziale”

Il racconto di Domenico è anche un’esperienza di incontri umani, di relazioni che durano. Come con Pierpaolo (con sindrome di Down), che vive con la mamma ammalata di demenza senile e di alzheimer e che ormai non lo riconosce più.

“Se si guarda bene, si scoprono delle cose. E se entri in un mondo, senza preconcetti, si scoprono realtà che mai avrei immaginato.

Mi ritengo libero perché non sono sottoposto a nessuna agenda politica.

Io sono un testimone che va incontro alle storie e non le manipola. Sono un’ostetrica che fa uscire delle cose, ma non sono io a deciderle.

Non utilizzo più telecamere nascosto, se ne fa un’abuso.

Utilizzo un linguaggio cinematografico, usando anche la musica.

La prossima serie che farò è dedicato ai diritti costituzionali. Perché credo che la televisione debba guardare ai diritti delle persone. Credo che dei talk non possono bastare. Ho dei maestre, penso al rigore di Zavoli che non c’è più in televisione.

Dobbiamo riportare le emozioni in quello che facciamo”

Domenico cita spesso una poesia di Mario Luzi, Vola alta parola.

Vola alta, parola, cresci in profondità,

tocca nadir e zinith della tua significazione,

giacché talvolta lo puoi

sogno che la cosa esclami

nel buio della mente

però non separarti

da me, non arrivare,

ti prego, a quel celestiale appuntamento

da sola, senza il caldo di me

o almeno il mio ricordo sii

luce, non disabitata trasparenza…

La cosa e la sua anima?

O la mia e la sua sofferenza?

Vola alta, parola.

“Il senso, spiega Domenico, è che dobbiamo restare fedeli alle parole.

L’idea è che si può raccontare tutto, e in alcuni casi non serve aggiungere parole (come nel racconto dei reperti di Pasolini)”

Domenico, in che modo riesci a stabilire quel legame con le persone, che finiscono per fidarsi di te?

“Credo ci sia un metodo, quello che in sociologia si chiama realtà partecipante. Vuol dire che io vado e mi immergo in quella realtà.

La mia modalità è quella di immersione e in quella immersione le persone si affidano (a-fidarsi)”

Dopo sei anni di inchieste morali, Domenico Iannacone come è cambiato?

“Ne esco massacrato. Perché sento molto le storie e non posso metterle dietro le spalle”

Grazie Domenico Iannacone per la delicatezza e la verità con cui racconti le tue storie.

www.romena.it

“Nutrire la vita”

La Via della Resurrezione

““…riposare in se stessi”, e forse sarebbe anche la definizione più completa di come io sento la vita: io riposo in me stessa. E questo “me stessa”, la parte più profonda e ricca di me in cui riposo, io la chiamo “Dio” ”

Etty Hillesum

#BuongiornoRomena

Come agisce Dio?

Sparge infiniti semi per far fiorire la steppa;

accende l’alba per far retrocedere la notte;

soffia il calore della primavera per sgelare l’inverno.

Agisce in modo positivo, fiducioso, solare,

non per sottrazione, mai,

ma sempre per addizione, per aggiunta,

per incremento di vita.

Allora l’atteggiamento decisivo del cristiano

nel mondo è la fiducia!

E’ nella natura della natura di essere dono,

di essere crescita.

È nella natura di Dio. E anche dell’uomo.

Spontaneamente.

(Ermes Ronchi, Marina Marcolini, Il Vangelo della terra)

www.romena.it

“Nutrire la vita”: è in arrivo l’agenda di Romena 2019

Ogni giorno è l’agenda di Romena. Una finestra quotidiana che si apre sia per progettare, immaginare, o anche raccontare il tempo che sarà, ma anche essere per accogliere il tempo che è, attraverso la condivisione di pensieri, preghiere, intuizioni e con il commento del Vangelo della domenica. Aforismi di artisti e pensatori, di uomini di fede, di cultura e di scienza alimentano il percorso quotidiano, come piccoli semi da far germogliare.
L’agenda sarà in vendita a partire dal mese di agosto online e presso il punto vendita della Fraternità!

www.romena.it

la cosa più bella del mondo

Un Anno fa…  La notte di Romena

 La notte di Romena

A distanza di qualche settimana mi piace dedicare un pensiero al meraviglioso concerto che Simone Cristicchi ha regalato a Romena, esibendosi col suo gruppo davanti alla pieve in occasione del nostro convegno sull’amore.

Tracce filmate di quel concerto si possono vedere sulla pagina Fraternità di Romena di You Tube, foto sulla galleria fotografica del sito www.romena.it.

L’atmosfera è più difficile restituirla…

Continua a leggere

È “la cosa più bella del mondo” di Simone Cristicchi la canzone che Romena ha scelto per accompagnare il cammino dentro la parola #amore, ultima tappa della via della Resurrezione

– Io dalla vita ho imparato a rinascere

dalle occasioni ho imparato a non perderle

dalla gioia il senso delle lacrime

io dal dolore ho imparato a non fingere

dai miei figli ho imparato a crescere

dall’amore come sopravvivere

davanti a me ho visto un cielo coperto di nuvole

e dopo il sole splendere –

<<<  .>>>>la cosa più bella del mondo
animazione di Paola Serra
È “la cosa più bella del mondo” di Simone Cristicchi la canzone che Romena ha scelto per accompagnare il cammino dentro la parola#amore, ultima tappa della via della Resurrezione

Altro…

 

img_2229-1

Vedi articolo  www.toscanaoggi.it

Romena, tre giorni per riscoprire il vero amore

È «la cosa più bella del mondo» di Simone Cristicchi la canzone che Romena ha scelto per accompagnare il cammino dentro la parola #amore, approdo finale che la Fraternità fondata da Don Luigi Verdi ha compiuto nel corso del suo 25° anno.

18/07/2017 di Simone Incicco

Il convegno si è sviluppato da venerdì 14 a domenica 16 luglio tra incontri con testimoni speciali, riflessioni, momenti dedicati all’arte. Direttore d’orchestra di questa sinfonia di emozioni, Massimo Orlandi, scrittore e giornalista che ha saputo condurre magistralmente le tre giornate di convegno.

Don Luigi Verdi dando il via alla tre giorni ha affermato: «L’amore anima ogni vita. Ogni persona è perdutamente imbevuta di amore e amare è soprattutto esserci, esserci li. In ogni sofferenza, in ogni fatica. Sapendo che la vita vera sta dentro. Amare è anche spezzare ogni cerchio. Il Cristianesimo è la religione più fisica, più incarnata e ci ridice che l’amore è concreto. Non si ama un’idea, ma un volto. Amare significa dire: voglio che tu non muoia, ma non solo fisicamente. Voglio che tu non muoia come persona. L’amore più alto infatti è più forte anche della morte».

>>> …

www.toscanaoggi.it/Cultura-Societa/Romena-tre-giorni-per-riscoprire-il-vero-amore

“se non crederete, non resterete saldi”.

Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri, allora io dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni son la mia Patria, gli altri i miei stranieri.

Ormai il sole

è già alto sul mondo

e la città è un gorgo

in tumulto: ogni rumore

si muti in preghiera

nei nostri salmi e canti, o Signore.

Turoldo

LeggiAmo la Bibbia

* Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri, allora io dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni son la mia Patria, gli altri i miei stranieri.

(L’obbedienza non è più una virtù)

SE NON CREDERETE, NON COMPRENDERETE
(cfr Is 7,9)

Fede e verità

23. Se non crederete, non comprenderete (cfr Is 7,9). La versione greca della Bibbia ebraica, la traduzione dei Settanta realizzata in Alessandria d’Egitto, traduceva così le parole del profeta Isaia al re Acaz. In questo modo la questione della conoscenza della verità veniva messa al centro della fede. Nel testo ebraico, tuttavia, leggiamo diversamente. In esso il profeta dice al re: “se non crederete, non resterete saldi”.

viverevangelo.forumfree.it

www.romena.it

View original post

🌈 Non basta amarsi ….per stare insieme serve molto di più. ….❤❤❤

Oggi… (Solennità della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

immagine In te mi rifugio.

La maturità spirituale arriva quando accetti di aver commesso uno sbaglio, quando impari a scusarti ed a non giocare ed azzardare con con le tue cose e con quelle degli altri.

Arriva quando percepisci che oramai non hai più bisogno di così tante cose per soddisfare le tue esigenze, quando sai che rimanere in pace con te stesso è meglio che provocare o istigare l’altro, o al posto di agire e rivoltare il coltello in ferite già rimarginate.

curiosandosimpara.com/2018/07/09/la-maturita

#BuongiornoRomena

– Tutte le volte che mi mostrai pronta ad accettarle, le prove si cambiarono in bellezza –

Etty Hillesum

SE NON CREDERETE, NON COMPRENDERETE
(cfr Is 7,9)

Fede e verità

non può mancare la Pieve di Romena

madonna-del-carmine

in purezza di cuore

per..: vivere la fede con Maria

“Vieni, vieni chiunque tu sia, sognatore, devoto, vagabondo, poco importa. Vieni anche se hai infranto i tuoi voti mille volte. Vieni, vieni, nonostante tutto, vieni.”

giro blogando nel Web...


Vieni chiunque  tu sia, vieni, sognatore, devoto, vagabondo, poco importa. Vieni anche se hai infranto i tuoi voti mille volte. Vieni, vieni, nonostante tutto, vieni.”

E’ inebriante iniziare questa giornata dal profumo di glicine. Anche le api impazziscono dalla gioia mentre passano di fiore in fiore, invitate al banchetto.

Anche noi stasera siamo tutti, nessuno escluso, invitati alla cena, attorno ad una tavola imbandita. Per esser sicuro di incontrare Gesù, devi semplicemente accettare l’invito, questo basta, poi pensa Lui a tutto. Gesù è abituato a sedere con tutti, santi e peccatori, prostituire e traditori, per cui l’unica richiesta è non scandalizzarti della combriccola che ti potrà capitare.

Il segreto che vorrà condividere è di saper guardare oltre l’apparenza per intravvedere il cuore. Ogni cuore può esser ferito o sporco ma i suoi occhi sanno andare oltre, sanno guardare la bellezza che hai, la tua divinità, quel tuo esser impastato di…

View original post 138 altre parole