Sono anni che ti aspetto

 Sono anni che ti aspetto

Sono anni  che ti aspetto…

 

Le mie paure
Sono carezze mancate
Incertezze che tornano a un passo da me
Evitando gli errori
Sono mio padre e i suoi errori
Un bersaglio sfiorato
le paure che sento
Come distanze da un centro
Sono l’amore che ho dentro
E che non so controllare
Il primo giorno di scuola di un piccolo uomo che ha vergogna a parlare
Le riflessioni sospese
Un mattino alle 7
Le paure che sento qui dentro di me sono parole mai dette
Tu, tu non mi hai voluto credere
Sono anni che ti aspetto
E ora non riesco a respirare più
Ora basta devi scegliere sono anni che ti aspetto
Le mie paure
Sono un bugiardo che giura tutte le cose che ho perso tenendo ugualmente una stretta sicura
La prima volta che ho detto
Ho bisogno di te
Solo quel dubbio che resta nascosto anche quando ho capito perché
Perché
Tu, tu non mi hai voluto credere
Sono anni che ti aspetto
E ora non riesco a respirare più
Ora basta devi scegliere sono anni che ti aspetto
Le mie paure
Ci sono cose che non riesco più a dimenticare
Sono le stesse che non ho imparato mai a capire
Le convinzioni non saranno sempre uguali
Neanche quelle che oggi sembrano normali
La differenza fra ogni uomo sta nell’intenzione
E ora so che posso scegliere
Sono anni che ti aspetto
Sono anni che ti aspetto
Sono anni che ti aspetto
Sono anni che ti aspetto
Sono anni che ti aspetto

Il cantautore ha descritto così il suo pezzo inedito:

“Nella vita riusciamo a vincere alcune delle nostre paure, nel momento in cui riusciamo a raggiungere uno scopo che ci eravamo prefissati da tempo… A vincere una battaglia che combattiamo da sempre, ad ottenere quello per cui abbiamo lottato per anni, ad arrivare in fondo ad una meta, ad unirci con la persona che amiamo… Nella vita riusciamo a vincere alcune delle nostre paure soltanto con le conferme. Le conferme sono la parte essenziale del nostro sviluppo umano, emotivo, fisico e per ottenerle bisogna misurarsi spesso con i nostri limiti e con le nostre paure. Guardando mia figlia di appena un anno che, indecisa, provava con coraggio a salire le scale, incerta su ogni gradino, ho ripensato alla mia vita e ho scritto questa canzone”

Fabrizio Moro
fabrizio-moro/nelmec

 Sono anni che ti aspetto


Fabrizio Moro – Sono anni che ti aspetto


>>>> Biografia

>>> Il cantautore della periferia urbana
.

 

Fabrizio Moro – Pensa

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...