Dentro la tasca di un qualunque mattino…

giro blogando nel Web...

Immagini da FB www.romena.it


Mi piace il verbo sentire.

Sentire il rumore del mare, sentirne l’odore …

Sentire l’odore di chi ami sentirne la voce e sentirlo col cuore… A. Merini

Come le onde del mare – Gianmaria Testa
Ma certe nostre sere hanno un colore che non sapresti dire, sospese fra l’azzurro e l’amaranto e vibrano di un ritmo lento, lento…e noi che le stiamo ad aspettare, noi le sappiamo prigioniere come le onde del mare, come le stelle del mare…
si muovono e c’incantano le ore di certe nostre sere e sanno di partenza e di tramonto
e di sorvolare lento, lento…
ma noi che le sappiamo prigioniere, non le possiamo liberare come le onde dal mare, come le stelle dal mare

 

Dentro la tasca di un qualunque mattino …   <<< Musiculura 2005

Gianmaria Testa – Dentro la tasca di un qualunque mattino (Live …

Gianmaria Testa…

View original post 230 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...