…poi una notte di settembre mi svegliai. Il vento sulla pelle sul mio corpo il chiarore delle stelle,  chissà dov’era casa mia  e quel bambino che giocava in un cortile…


Io vagabondo che son Io…



http://ilnestrosesansespine.blogspot.com

giro blogando nel Web...

>>>Impressioni di Settembre…

blogger-image-zaino&chitarra

...poi una notte di settembre mi svegliai
Il vento sulla pelle sul mio corpo il chiarore delle stelle,
chissà dov’era casa mia
e quel bambino che giocava in un cortile:
Io vagabondo che sono io…
#Nomadi #iovagabondo
Prima rimasterizzazione del Concerto del 15 aprile 1989

registrato a CasalRomano (MN).

Io Vagabondo (Dattoli/Salerno)


PFM Impressioni di settembre

Quante gocce di rugiada intorno a me
cerco il sole ma non c’è
Dorme ancora la campagna o forse no
è sveglia
mi guarda
non so
Già l’odore della terra
odor di grano
sale adagio verso me
e la vita nel mio petto batte piano
respiro la nebbia
penso a te
Quanto verde tutto intorno
e ancor più in là
sembra quasi un mare l’erba
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda
Un cavallo tende il collo verso il prato
resta…

View original post 72 altre parole

One thought on “…poi una notte di settembre mi svegliai. Il vento sulla pelle sul mio corpo il chiarore delle stelle,  chissà dov’era casa mia  e quel bambino che giocava in un cortile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...