Nessun uomo è un’Isola, intero in se stesso.

Thomas Merton …

 

PREGHIERA PER LA SIRIA

 (Padre Nostro in Aramaico)

www.atma-o-jibon.org

Nessun uomo è un’Isola,

intero in se stesso.
Ogni uomo è un pezzo del Continente,
una parte della Terra.
Se una Zolla viene portata via dall’onda del Mare,
la Terra ne è diminuita,
come se un Promontorio fosse stato al suo posto,
o una Magione amica o la tua stessa Casa.
Ogni morte d’uomo mi diminusce,
perchè io partecipo all’Umanità.
E così non mandare mai a chiedere per chi suona la Campana:
Essa suona per te.

— John Donne

Thomas Merton 

Pensieri nella solitudine

NOTA DELL’AUTORE

Coloro che sono stati abbastanza indulgenti da trovare in Semi di contemplazione e in Nessun uomo é un’isola qualche cosa che li abbia interessati, riusciranno forse a trarre un po’ di gioia da queste riflessioni, il merito delle quali, se si può parlare di qualche valore, sta nell’enunciare qua e là alcune delle cose che l’autore desiderava dire a se stesso e a coloro che si sentissero inclini a condividere le sue idee. Ciò vale specialmente per la seconda parte, quella sull’»Amore della solitudine». Chi conosce le pagine entusiasmanti di Max Picard nel Mondo del silenzio riconoscerà in parecchie di queste meditazioni l’ispirazione del filosofo svizzero.

THOMAS MERTON: PENSIERI NELLA SOLITUDINE >>>

Da Wikipedia
« Io, Signore Iddio, non ho nessuna idea di dove sto andando.Non vedo la strada che mi sta davanti.Non posso sapere con certezza dove andrò a finire.Secondo verità, non conosco neppure me stessoe il fatto che penso di seguire la tua volontà non significa che lo stia davvero facendo.Ma sono sinceramente convinto che in realtà ti piaccia il mio desiderio di piacertie spero di averlo in tutte le cose, spero di non fare mai nulla senza tale desiderio.So che, se agirò così, la tua volontà mi condurrà per la giusta via,quantunque io possa non capirne nulla.Avrò sempre fiducia in te,anche quando potrà sembrarmi di essere perduto e avvolto nell’ombra della morte.Non avrò paura,perché tu sei con me e so che non mi lasci solo di fronte ai pericoli. »
(Thomas Merton, Preghiere)

  1. Ciò che credo

Da Qumram2 l’angolo dei ritagli 

Thomas Merton

Credo che la vita
non è un’avventura da vivere
secondo le mode correnti,
ma un impegno a realizzare il progetto
che Dio ha su ognuno di noi:
un progetto di amore
che trasforma la nostra esistenza.

Credo che la più grande gioia
di un uomo è incontrare Gesù Cristo,
Dio fatto carne. In Lui ogni cosa
– miserie, peccati, storia, speranza –
assume nuova dimensione
e significato.

Credo che ogni uomo possa
rinascere a una vita genuina e dignitosa
in qualunque momento
della sua esistenza.
Compiendo sino in fondo
la volontà di Dio può
non solo rendersi libero
ma anche sconfiggere il male.

leggoerifletto

con la semplicità e l’amore Thomas Merton

Liberami, Signore,
dalla pigrizia che si agita,
sotto la maschera del fare,
e della mollezza che compie
ciò che non è stato richiesto,
per riuscire a eludere un sacrificio!

Ma donami l’umiltà
nella quale soltanto è il riposo,
e liberami dall’orgoglio
che è il fardello più pesante.

Penetra tutto il mio cuore,
tutta la mia anima,
con la semplicità dell’amore.

(Padre Thomas Merton )

fonte: Dialoghi con il Silenzio. Preghiere e disegni originali dell’autore, a cura di Jonathan Montaldo, Sam Paolo, Cinisello Balsamo (Milano) 2002, p.109

 
Thomas Merton (Prades, Francia  31 gennaio 1915-Bankok, 10 dicembre 1968) è stato scrittore e religioso statunitense dell’ordine dei monaci Trappisti. Autore di numerosissimi saggi e opere in poesia e in prosa dedicati soprattutto ai temi dell’ecumenismo, del dialogo interreligioso, della pace e dei diritti civili. Fu amico di papa Giovanni XXIII.

Il desiderio di compiacerti – Padre Thomas Merton

Signore mio Dio,

non ho alcuna idea di dove sto andando,

non vedo la strada che mi è innanzi,

non posso sapere con certezza dove andrà a finire.

E non conosco neppure davvero me stesso,

e il fatto che penso di seguire la tua volontà

non significa che lo stia facendo davvero.

Sono però convinto che il desiderio di compiacerti

in realtà ti compiace.

E spero di averlo in tutte le cose.

Spero di non fare mai nulla senza un tale desiderio.

E so che se agirò così

la mia volontà mi condurrà per la giusta via,

quantunque possa non saperne nulla.

Avrò però sempre fiducia in te

per quanto mi possa sembrare di essere perduto

e avvolto nell’ombra della morte.

Non avrò paura,

perché tu sei sempre con me

e non mi lascerai mai solo di fronte ai pericoli.

(Thomas Merton)

Thomas Merton, Pensieri nella solitudine, Milano 1959

 

 
The Dali Lama and Thomas Merton – 1968

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...