CARO PAPA FRANCESCO IN REALTA’ SEI COLPEVOLE!

Caro papa Francesco, grazie per essere stato incolpato della bellezza della Chiesa sognata da Gesù.

http://www.papaboys.org

Semplicemente GRAZIE

Di Luigi Verdi

Grazie per il tuo andare a cuore aperto, per la leggerezza della tua serietà,  grazie per i tuoi sguardi capaci di penetrare nel cuore delle persone, di svelarne miserie e passioni.

Grazie di averci ricordato che la fede è un dono del cielo, un raggio fuggevole nel mistero del tutto. Grazie: anche se resterà di te solo un canto di allodola nella notte, sarà speranza e coraggio per chi lo avrà ascoltato.

da Lidia Maggi

e Luigi Ciotti a Alberto Maggi,  da Ermes Ronchi a Carlo Molari, ma anche tanti laici, da Moni Ovadia a Erri De Luca, da Grazia Francescato a Eraldo Affinati.

Romenablog.wordpress.com/2018/03/12/grazie-francesco-semplicemente-grazie/#more-2018

L’intervista di Radio Vaticana a don Luigi Ciotti e don Luigi Verdi, due delle diciotto voci presenti nel libro edito da Edizioni Romena, in occasione del 5° anniversario di pontificato di Papa Francesco.

L’intervista

Scarica il file

NON UN CROCIFISSO MA IL VUOTO, IL RISORTO, L’INFINITO. UNICA EREDITÀ: L’ORO NELLE FERITE

PAPA FRANCESCO È COLPEVOLE …

Caro papa Francesco:

in realtà, sei colpevole!

Sei colpevole di essere un uomo e non essere un angelo!

Sei colpevole perché hai l’umiltà di accettare che hai torto e chiedi perdono. Chiedi perdono per te e per noi. E questo per molti è inaccettabile.

Sei colpevole perché volevano che fossi un giudice e un canonista e sei un esempio e un testimone di misericordia.

Sei colpevole perché hai abbandonato la tradizione di vivere nei palazzi per scegliere di vivere come le persone. Colpevole perché hai lasciato la sontuosità di San Giovanni in Laterano e scelto la povertà delle prigioni, degli orfanotrofi, dei manicomi e delle case di recupero.

Sei colpevole!

Hai smesso di baciare i piedi “profumati” delle eminenze e baci i piedi “sporchi” di detenuti, donne, pazienti, altre confessioni religiose, “diversi”!

Sei condannato perché hai aperto le porte ai “risposati” e perché di fronte…

View original post 363 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...