Le lettere di Berlicche (C.S. Lewis)

Le lettere di Berlicche 1^ edizione Italiana del 1947

Dal blog: tolkieniano.blogspot.it

(EN)

« There are two equal and opposite errors into which our race can fall about the devils. One is to disbelieve in their existence. The other is to believe, and to feel an excessive and unhealthy interest in them. They themselves are equally pleased by both errors and hail a materialist or a magician with the same delight. »

(IT)

« Vi sono due errori, uguali e opposti, nei quali la nostra razza può cadere nei riguardi dei Diavoli. Uno è quello di non credere alla loro esistenza. L’altro, di credervi, e di sentire per essi un interesse eccessivo e non sano. I Diavoli sono contenti d’ambedue gli errori e salutano con la stessa gioia il materialista e il mago. »

(C.S. Lewis, Premessa a Le lettere di Berlicche, pag. 3.)


 C.S. Lewis – Le lettere di Berlicche

C.S. LewisClive Staples Lewis
     (Belfast 1889 – 1963) insegnò a lungo Letteratura inglese medievale all’Università di Oxford e fu grande amico di J.R. Tolkien, con il quale fondò il gruppo degli Inklings. Autore di importanti testi di argomento letterario e religioso, fu anche scrittore prolifico e popolarissimo (le sue opere più note sono Lontano dal pianeta silenzioso, la trilogia fantascientifica Perelandra e Le lettere di Berlicche). Per i ragazzi scrisse sette romanzi ambientati nel mondo fantastico di Narnia, che hanno avuto un immediato successo in tutto il mondo. Dal volume Le Cronache di Narnia. Il leone, la strega e l’armadio è stato tratto un film largamente apprezzato nel 2005.

C.S. Lewis – Le lettere di Berlicche

http://www.segnideitempi.org/libri/ebook/

Nel libro sono dunque raccolte le lettere che Berlicche invia, in tempi diversi, al nipote Malacoda

>>>  girobloggando.wordpress.com/2017/03/22

 

giro blogando nel Web...

Cinque Passi al Misterocinquepassi.org

Da : cinquepassi.org/biblioteca

Padre Maurizio Botta e Marina Ricci hanno deciso di salvare nella loro

cassaforte impermeabile questo libro. Hanno raccontato così il perchè.

“Un libro pieno di vivacità e di ironia. Sono lettere immaginarie scritte da un diavolo esperto, Berlicche, al nipote apprendista tentatore di nome Malacoda. Tutto è al contrario il Nemico è Dio, mentre il paziente è l’uomo tentato da Malcoda. Dietro questa finzione letteraria si nasconde una precisione spirituale impressionante e leggendo si passa dalle risate a una seria riflessione personale. Da brividi una frase nella premessa scritta il 5 Luglio 1941 dal Magdalen College. Vi sono due errori, uguali e opposti, nei quali la nostra razza può cadere nei riguardi dei Diavoli. Uno è di non credere alla loro esistenza. L’altro, di credervi, e di sentire per essi un interesse eccessivo e non sano. I Diavoli sono contenti di ambedue gli errori…

View original post 133 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...