Buon compleanno 🎼🎶🎵 Faber

18 febbraio 2019, Fabrizio De Andrè avrebbe compiuto 79 anni. 

… Ma la risposta del pescatore è sorridente, distaccata e distante, come di chi sa che il proprio giudizio supera quello umano.

St 2019Buon compleanno Faber – 18/02/2019

Un intreccio di ricordi e musica, impreziosito dalle immagini del concerto al Teatro Brancaccio del 12 e 13 febbraio 1998, l’unico registrato pochi mesi prima della sua morte. Un omaggio speciale al cantautore ligure che è stato amico e maestro, per tanti artisti italiani. Alcuni dei protagonisti dell’ultimo Festival di Sanremo, compositori, musicisti e cantautori che a lui si sono ispirati, lo raccontano con aneddoti e suggestioni: da Ligabue ad Enrico Ruggeri, da Ultimo a Ermal Meta, da Enrico Nigiotti a Brunori Sas, da Gué Pequeno ai Negrita, passando per il ricordo commovente di Paola Turci e della vocalist che ha partecipato all’ultimo tour di Fabrizio, Danila Satragno. Un ritratto emozionante che si chiude con un’intervista inedita a Dori Ghezzi che ripercorre la loro storia: dal primo incontro nel 1974, alla difficoltà di realizzare un amore che sembrava impossibile, agli incontri, la passione, gli amici, la famiglia, la vita con Fabrizio. Il racconto intimo di un amore che resta a ricordare un grande artista.

http://www.raiplay.it/amp/video/2019/02/Buon-compleanno-Faber

giro bloggando ...

L’Eucarestia nel Pescatore di Fabrizio De Andrè

Ieri De Andrè avrebbe compiuto 79 anni

Così gli antichi greci immaginavano i loro Dei, appagati in una dimensione di felicità. “Aveva un solco lungo il viso, come una specie di sorriso”.

“Il pescatore” di Fabrizio De Andrè (pubblicata nel 1978 in un 45 giri nel cui lato B vi era “Carlo Martello”) è unacanzoneche è stata subito adottata e cantata in chiesa. E a ragion veduta.

La canzone ha due protagonisti, un assassino in fuga e un pescatore che sornione e “all’ombra dell’ultimo sole”, nel giorno in cui tutti saremo giudicati, ha un atteggiamento sereno di fronte a chi ha peccato, commettendo addirittura un omicidio.

Il pescatore è “assopito”, distante, quasi assente dalle umane vicende agli occhi di Fabrizio De Andrè, al punto che qualcuno possa addirittura chiedere se Egli esista davvero.

L’assassino chiede al pescatore il vino e il…

View original post 125 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...