Come ricordo, voglio lasciare i fiori della primavera, il canto del cuculo d’estate, i colori dell’autunno

– Come ricordo, voglio lasciare i fiori della primavera, il canto del cuculo d’estate, i colori dell’autunno –

Ryokan

#buongiornoromena

Gesù,

forse è per paura delle tue immonde spine

ch’io non ti credo,

Per quel dorso chino sotto la croce

ch’io non voglio imitarti.

Forse, come fece San Pietro,

Io ti rinnego per paura del pianto.

Però io ti percorro ad ogni ora

e sono lì in un angolo di strada

e aspetto che tu passi.

E ho un fazzoletto, amore,

che nessuno ha mai toccato,

per tergerti la faccia.

Per ricordare Alda Merini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...