I pubblicani e le prostitute vi passeranno avanti nel Regno dei Cieli

Auditorium di Romena

DALLA MESSA DI ROMENA DEL
27 SETTEMBRE 2020

Luigi Verdi

Gesù è uno che ribalta tutte le cose. Quello che a noi ci sembra normale, per lui non è normale; le rigira tutte le cose.
Quando dirà nel Vangelo di oggi: ” I pubblicani e le prostitute vi passeranno avanti nel Regno dei Cieli” Quando dirà: “Se non diventate come un bambino, voi in questo Regno dei Cieli non c’entrerete mai.”
Ribalta ogni cosa. Noi pensiamo che i peccatori, i pubblicani, i bambini, servono a poco. Siamo noi adulti quelli intelligenti. No, torniamo ad imparare da questa gente, dai bambini, proviamo a imparare dai peccatori che cadono, ma almeno provano a rialzarsi.
Noi dovremmo smettere di giudicare, dovremmo non giudicare mai niente e nessuno, perché nessuno di noi sa con quale verità una persona è venuta al mondo, non lo sai; non sai cosa gli è successo, non sai cosa ha provato.
C’è una frase indiana che dice:
“Finché non hai camminato per due lune nelle scarpe di una persona, stai zitto.”
Spesso la vita ci rende soli e muti nel dolore. L’unica cosa che sappiamo nella vita, è che solo l’amore scioglie tutto ciò che nella vita è molto complicato.
Abbiamo questi bambini che faranno la loro Prima Comunione.
Ci sono i genitori che li riguardano ed i bambini guardano voi. Allora cosa c’è di bello? Che dovremmo dirci che nessuno come tuo figlio tornerà su questa terra. Dovreste piangere. Vi dovrebbero venire i brividi perché nessuno come questi figli tornerà su questa terra. Dovreste dirgli: “Quanto è meraviglioso che tu ci sia!”
Non è dovuto, non è scontato.
E allora proviamo con un po’ di musica e di silenzio, a capire che solo l’amore ci tiene in piedi e che se non ci fosse questo amore dei vostri figli verso di voi, ed il vostro amore verso di loro, non ce la fareste a campare.

www.romena.it

Affettuosamente “rubato” a Fra Riccardo Corti.
Ci metto anch’io il cuore ♥️

“Non siamo stinchi di santi, ma siamo uomini e donne che portano – spesso loro malgrado – i segni della presenza dell’amore di Dio nella storia. Non ne siamo affatto all’altezza: non siamo i migliori che Dio avrebbe potuto trovare, portiamo il tesoro della sua benedizione in vasi di creta, raggiustati più volte, che stanno insieme per miracolo. Però, siamo quelli che Lui si è preso. E abbiamo arrancato per generazioni dietro a Lui: molti hanno perso il passo, molti sono rimasti indietro, molti hanno perso le forze e persino la fiducia. Siamo quello che siamo. Eppure, siamo uomini e donne che tutto vorrebbero, eccetto che essere separati da Lui…” 😍😍😍 Pierangelo Sequeri

One thought on “I pubblicani e le prostitute vi passeranno avanti nel Regno dei Cieli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...