La gente che mi piace… L’ultima lezione

La gente che mi piace Mario Benedetti   Mi piace la gente che vibra, che non devi continuamente sollecitare e alla quale non c’è bisogno di dire cosa fare perché sa quello che bisogna fare e lo fa in meno tempo di quanto sperato.   Mi piace la gente che sa misurare le conseguenze delle proprie azioni, la gente che non lascia le soluzioni al caso.   Mi piace la gente giusta e rigorosa, sia con gli altri che con se stessa, purché non perda di vista che siamo umani e che possiamo sbagliare.   Mi piace la gente che pensa che il lavoro in equipe, tra amici, è più produttivo dei caotici sforzi individuali.   Mi piace la gente che conosce l’importanza dell’allegria.   Mi piace la gente sincera e franca, capace di opporsi con argomenti sereni e ragionevoli.   Mi piace la gente di buon senso, quella che non manda giù tutto, quella che non si vergogna di riconoscere che non sa qualcosa o si è sbagliata.   Mi piace la gente che, nell’accettare i suoi errori, si sforza genuinamente di non ripeterli.   Mi piace la gente capace di criticarmi costruttivamente e a viso aperto: questi li chiamo “i miei amici”.   Mi piace la gente fedele e caparbia, che non si scoraggia quando si tratta di perseguire traguardi e idee.   Mi piace la gente che lavora per dei risultati.   Con gente come questa mi impegno a qualsiasi impresa, giacché per il solo fatto di averla al mio fianco mi considero ben ricompensato. #lepochecosechecontano

LA GENTE CHE MI PIACE – FRANCESCO PANNOFINO (DI MARIO BENEDETTI FARUGIA)

Simone Cristicchi 🌹
L’ultima lezione  da Marco Guzzi
 Non rifiutare l’afa di questo pomeriggio calabrese. Non rifiutare la tua paura. Non rifiutare la tua meschinità e il tuo orgoglio, Il senso pungente della tua inferiorità e la percezione di una superiorità Che giudica e pone sotto o sopra le persone In base a scale di giudizio inflessibili e crudeli. Tu non giudicare il tuo giudizio, non condannarti. Non rifiutare quell’ombra che odi dentro di te, Né quell’altra che la odia, non separarti da niente. Non rifiutare l’amarezza della prima mattina Né il tuo peccato più frequente. Lascia che io ti dilati: tu Contieni, accogli, accetta, risana. Guarda con dolcezza la tua avidità di bambino defraudato. Guarda con amore la tua arroganza, la tua chiusura. Guarda alle tue piccolezze come guarda una madre Al figlio che agita i pugnetti per respingerla piangendo. Così amerai il tuo assassino e pregherai per lui. Guarderai con dolcezza il persecutore, chi ti esclude crudelmente, Chi ti umiliò e ti sconfisse, senza nemmeno riconoscerti. Non rifiutare niente. Non giudicare. Non condannarti. Resta uno, unanime, un’anima indivisa. Resta coerente. Non resistere al male. Non raddoppiarlo. Fattene madre. Fattene intermediario, medico. Fatene carico. E cura. Allora la misericordia lo scioglierà nel tuo cuore, Perché è sempre un rifiuto che alimenta il fuoco distruttivo. Mentre l’accettazione scioglie il ghiaccio e unge le ferite. E non rifiutare nemmeno il tuo rifiuto. Non ti accanire. Giocaci piuttosto, cantagli una canzone, fanne una storia, E lo vedrai sfumare quanto meno ti ci contrapponi. Comprendi questa mia lezione? Ti suona? Vuoi questo mio cuore Che non nega? Vuoi conoscere il mio divino amore? Vuoi la perfezione? E’ tutta qui, in queste braccia Comunque aperte, anche se mi uccidi.


Sempre è per sempre 🌹Cristicchi & Amara

Sempre e per sempre Francesco De Gregori
Pioggia e sole cambiano la faccia alle persone Fanno il diavolo a quattro nel cuore e passano e tornano e non la smettono mai Sempre e per sempre tu ricordati dovunque sei, se mi cercherai Sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai Ho visto gente andare, perdersi e tornare e perdersi ancora e tendere la mano a mani vuote E con le stesse scarpe camminare per diverse strade o con diverse scarpe su una strada sola Tu non credere se qualcuno ti dirà  che non sono più lo stesso ormai Pioggia e sole abbaiano e mordono ma lasciano, lasciano il tempo che trovano E il vero amore può nascondersi, confondersi ma non può perdersi mai Sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai Sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai. 
Sempre e per sempre Francesco De Gregori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...