Abitare la solitudine …

Quando non morivo

Mariangela Gualtieri

Si può vivere bene, anche nella solitudine forzata di questi tempi? Marina Marcolini ci regala il diario filmato di una delle tante giornate di quest’anno che sta vivendo da sola. Marina è scrittrice, è docente universitaria, è mamma e nonna, è animatrice della Comunità di Santa Maria del Cengio, insieme a padre Ermes Ronchi. Ha quindi tanti ruoli e spazi sociali. Ma in quest’anno di pandemia si è trovata a vivere da sola, nella sua casa nella campagna vicentina. E, come ci confessa, ci sono stati periodi molto duri. In questa fase, però, sente che questa solitudine si è trasformata, è diventata uno spazio più accogliente, uno spazio abitato da tante ‘presenze’: dai libri, dalla natura, dagli oggetti del quotidiano, da tante ricchezze che ciascuno di noi può mettere in gioco. Ecco allora che Marina ci offre la sua testimonianza, a cuore aperto, nella speranza che la sua esperienza possa aprire uno spazio di condivisione e di incontro.


Marina Mascolini

Essere Pace Thich Nhat Hanh

Home introduzione

CREATIVITÀ. DOVE IL DIVINO E L’UMANO SI INCONTRANO – MATTHEW FOX

One thought on “Abitare la solitudine …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...