Il mistero della fragilità

“Il mistero della fragilità che abita ogni nascita di un cucciolo d’uomo, si inarcò a dismisura la notte delle notti. Mistero di una fragilità umana sposata da Dio; che Dio avesse scelto per la sua visita alla terra, non la modalità fragorosa e solenne, accecante, privilegio dei pagani, ma l’ingresso nel segno della debolezza e della fragilità. Era sì, segno da far stupire gli occhi e il cielo. Da quella notte, Dio, diede appuntamento nella fragilità degli umani: non vergognartene, né della tua, né di quella degli altri, Dio l’ha sposata sposata per sempre quella notte, e tutta la vita, la sua, fu un chinarsi sul mistero della fragilità”. dal libro “I giorni dello stupore” di Angelo Casati Riflessione: don Luigi Verdi, fondatore della fraternità di Romena Letture: Luca Mauceri, attore e musicista

12.Dalle tenebre alla luce • Il mistero della fragilità: con Luigi Verdi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...