30anni Accanto senza far rumore: la Pieve

Innalziamo la bellezza e la tenerezza, perché vadano assieme oltre noi stessi. Innalziamo la luce della profondità, perché ci sia di sostegno. Innalziamo ciò che vale, che resta anche quando non abbiamo da dare che la nostra vita nuda.
Come un fiore di pietra non colto, la pieve di Romena sboccia da quasi 900 anni nel verde della campagna toscana, in Casentino, su una collina che apre lo sguardo sulla valle seguendo il percorso di un Arno ancora giovane…

L’antica pieve romanica di Romena è il cuore della fraternità. In una valle intrisa di spiritualità (in Casentino, Toscana), tra Camaldoli e La Verna, Romena si propone come un possibile crocevia per tanti viandanti del nostro tempo.
Come per i pellegrini del Medio Evo, in marcia verso Roma, la pieve rappresentava un punto di riposo dove fermarsi per una notte, rifocillarsi e ripartire, così oggi la Fraternità vuol offrire un luogo di sosta ai viandanti di ogni dove.
ELOGIO della FRAGILITÀ | Don Luigi Verdi della Fraternità di Romena

Siamo polvere, ce l’ha ricordato ieri il rito delle Ceneri; ma la nostra fragilità è preziosa, e se Dio ci ama nella nostra umanità, siamo chiamati a fare lo stesso. Don Luigi Verdi, fondatore della Fraternità di Romena, ci ha regalato un incontro emozionante, meditando sulle 7 parole di Gesù in croce e raccontando la sua toccante esperienza umana e spirituale. Forse qualcuno di voi lo conosce per la sua collaborazione con Simone Cristicchi, con cui è stato protagonista di tre puntate in prima serata con TV2000 dal titolo “Le poche cose che contano”.

2 thoughts on “30anni Accanto senza far rumore: la Pieve


  1. Quale sarà il mio posto nel mondo? Incontro con don Luigi Verdi
    Romena, 17 novembre 2017. Il fondatore della Fraternità di Romena, don Luigi Verdi, conduce i presenti in un cammino negli spazi di Romena, in particolare nella Pieve, nella sala del mandorlo, nel punto della libertà sulla via della resurrezione. Spazi che il sacerdote ha saputo valorizzare e ricreare, per farne un luogo dove porsi le grandi domande della vita.
    A seguire l’incontro con l’economista Luigino Bruni nell’Auditorium di Romena per continuare a rispondere alla domanda del giorno “Quale sarà il mio posto nel mondo?.
    Un pomeriggio molto intenso, con tanti giovani, organizzato dalla Fondazione Baracchi nell’ambito del ciclo “Le parole e il silenzio”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...