Entra Entra chiunque tu sia…Entra ti aspettiamo

Monastero San Magno
Dietro ogni categoria c’è sempre un altro me con cui respirare e sperare. E poi,
come possiamo ancora continuare a considerarci a partire dalle definizioni, dagli aggettivi, dai gruppi d’insieme? Dire stranieri, delinquenti, omosessuali, divorziati, cattolici, italiani, giapponesi, musulmani, carcerati, esauriti, tossici ci semplifica la comprensione ma ci allontana dalla soluzione, perché dietro ogni categoria ci sono persone, solo e sempre persone. Io sono l’altro. Piuttosto basterebbe metterci un po’ più spesso nei vestiti, nelle scarpe, nelle terre degli altri; impareremo esclusivamente a raccogliere e ad amare. don Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...