SINCOPE

Lí in fondo ad ogni ultimo verso

improvvisa è la perdita di coscienza.

Lettore, io emetto suoni su tempi

deboli,

che siano essi di giorni riposti

o demenza,

cosí l’alcol, cosí l’amore e la morte.

Sono queste le mie verità,

lasciano le visioni accese persino

al gelo notturno.

Che nella notte, io le rumino,

ma nel giorno, io di loro mi alimento.

Roberta Dapunt

>>> SINCOPE
Maria Quinz
franzmagazine.com/2019/02/05
SINCOPE Roberta Dapunt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...