Primo Levi

La cultura, la conoscenza, l’amicizia, la parola sono i piccoli appigli che hanno permesso a Primo Levi di conservare un residuo salvifico di umanità e che ancora possono permettere di restare umani nella “guerra mai finita” e che “è sempre”

giro bloggando ...

PERSONA E COMUNITA’.:

 Primo Levi con Repubblica. Non solo un fumetto.:

Post di Rossana Rolando. Repubblica, 26 luglio 2019

La felice scelta di Repubblica per ricordare il centenario della nascita di Primo Levi.

Post di @RossanaRolando

E’ uscito l’altro ieri per Repubblica il “graphic novel” – sorta di “fumetto” – dedicato a Primo Levi, in occasione del centenario della sua nascita (31 luglio 1919). Il testo – già edito da BeccoGiallo nel 2017 –  è stilato con intima partecipazione da Matteo Mastragostino, scrittore e sceneggiatore lecchese, e le tavole grafiche sono affidate alla sapiente matita di Alessandro Ranghiasci, disegnatore romano.

Prima di copertina


La scelta di Repubblica è felice per diverse ragioni:

⭐ In primo luogo: continua >>> gmzavattaro.blogspot.com

Primo Levi “graphic novel”

View original post

Quando guardiamo con clemenza facciamo piccole feste silenzose, come se fosse il compleanno di un balcone, l’onomastico di una rosa.

Elogio del corpo (Franco Arminio)

1.

Il corpo sa tutto o quasi

Il corpo conosce l’acqua perché la beve

conosce l’aria perché la respira

il corpo conosce i baci che dà e riceve.

Molta fatica fa con le parole

che ascolta o dice,

lì si confonde

tra linfa e parassita, tra la chioma

e la radice.

 

2.

 

Ci sono persone che abitano il loro corpo

da padroni, altri, come me,

spesso ne hanno timore, spesso restano

fuori dalla vasta ragnatela delle vene

perché l’anima di solito è indegna

del corpo a cui appartiene.

Spesso gli uomini si ammalano (Franco Arminio)
Spesso gli uomini si ammalano
per essere aiutati.
Allora bisogna aiutarli prima che si ammalino.
Salutare un vecchio
non è gentilezza, è un progetto di sviluppo 
locale.
Camminare all’aperto 
non è seguire il consiglio del medico,
è vedere le cose che stanno fuori,
ogni cosa ha bisogno di essere vista,
anche una vecchia conca piena di terra,
una piccola catasta di legna
davanti alla porta,
un cane zoppo.
Quando guardiamo con clemenza
facciamo piccole feste silenzose,
come se fosse il compleanno
di un balcone, l’onomastico
di una rosa.

www.lameditazionecomevia.it/spessogliuomini

Lo Spirito è il vento che non lascia dormire la polvere…

🌻Per qualche giorno 🍀Saremo a Romena per il tempo di Fraternità (dal 10/08 🌞 al 13/8🌻)

La fraternità ha il suo cuore nell’antica pieve romanica di Romena, in Casentino, Toscana.

http://www.romena.it

LeggiAmo

Il nostro cammino

Romena

“In questo piccolo spazio vorrei che ogni uomo si sentisse a casa sua e, libero da costrizioni, potesse raggiungere la conoscenza di se stesso e incamminarsi nella sua strada forte e fiducioso. Vorrei che fosse una sosta di pace, di riflessione per ogni viandante che vi giunge, un posto dove l’ideale diventa realtà e dove la gioia è il frutto spontaneo”.

Nel lontano 1969 Padre Giovanni Vannucci descriveva così l’orizzonte comunitario che aveva in mente di realizzare. Quelle parole rappresentano bene anche il sogno che la Fraternità di Romena custodisce e coltiva da venticinque anni. Dal 1991, infatti, la Fraternità di Romena è un punto di incontro per chiunque cerchi uno spazio semplice e accogliente dove, nel pieno rispetto delle storie e delle differenze individuali, ciascuno abbia la possibilità di rientrare in contatto con se stesso e, se vuole, con Dio, e di riscoprire il valore e…

View original post 410 altre parole

Wisdom for Our Times @ SAGGEZZA per il nostro TEMPO

LA GENTILEZZA E PIU’ IMPORTANTE DELLA SAGGEZZA,

RICONOSCERLO È L’INIZIO DELLA SAGGEZZA.

giro bloggando ...

byHelen Exley

helen-exley

SAGGEZZA

per il nostro TEMPO

Edizioni San Paolo

LA GENTILEZZA E PIU’ IMPORTANTE DELLA SAGGEZZA,

RICONOSCERLO È L’INIZIO DELLA SAGGEZZA.

Theodore Isaac Rubin

Se non hai provato sovente la gioia

di fare un atto gentile,

hai trascurato molto,

e sopratuttote stesso.

A. Neilen

G COME Gentilezza

Gli esseri umani che non lasciano dietrodi sé nessuna opera grande, ma solo una sequenza di piccole gentilezze,

non hanno sprecato le loro vite.

Chaarlotte Gray (1937)

View original post

L’Era del Cinghiale Bianco di Franco Battiato

‘L’era del cinghiale bianco’ ha 40 anni, ma è un disco che viene dal futuro

Con l’album capolavoro del 1979 Franco Battiato rende ancora più unica la sua traiettoria artistica. Canzoni che indagano un passato perduto per sempre, ma che paiono provenire da un’epoca molto più moderna di questa

>>> http://www.rollingstone.it/opinioni/opinioni-musica/lera-del-cinghiale-bianco-non-tornera-mai

giro bloggando ...

Quarant’anni dopo torna

Franco Battiato l’era del Cinghiale bianco

È stato il disco della svolta: dalla musica sperimentale al pop. Come ricordano i musicisti che collaborarono con il cantautore siciliano. Ora esce una versione rimasterizzata

rep.repubblica.it/pwa/anteprima/2019/07/26/news/quarant_anni_dopo_torna_l_era_del_cinghiale_bianco_di_franco_battiato

View original post

Allarga lo spazio della tua tenda stendi i teli della tua dimora,  allunga le cordicelle,  rinforza i tuoi paletti.

 

vieni-chiunque-tu-sia

Provvidenza, dono del cielo diretto ai mansueti, ai miti e a tutti i custodi della vita.

Romena panoramica inverno

http://www.romena.it/

Vieni, vieni chiunque tu sia, sognatore, devoto, vagabondo, poco importa. Vieni ...

PREGHIERA DELLA MESSA DEL 21 LUGLIO

Noi abbiamo voluto fare i moderni, abbiamo distrutto tante cose con questa modernità; abbiamo ucciso anche tante parole che ci sembravano deboli, come la tenerezza, come la gentilezza e come la provvidenza.

Una delle parole che mi sta più a cuore dei nostri nonni, è la provvidenza, a cui non crediamo più. Perché pretendiamo senza accogliere.

La provvidenza non viene così, la provvidenza arriva se ti muovi, non se stai fermo ad aspettare che arrivino i miracoli.

La provvidenza degli angeli, e poi viene fuori questo miracolo del figlio inaspettato (in riferimento alla promessa fatta ad Abramo nella lettura). È perché Abramo apre la porta, Abramo accoglie, altrimenti non sarebbe successo nulla.

E allora vorrei fare l’ultima preghiera, proprio sulla provvidenza. Perché ognuno di noi la possa risentire viva dentro di sé:

“Provvidenza parola detta con tanta naturalezza. Ma per i nostri nonni la…

View original post 147 altre parole

Se n’è andato Rutger Hauer, il replicante Roy Batty) nel film Blade Runner e non solo

giro bloggando ...

Rutger Hauer, attore olandese noto principalmente per il ruolo del replicante Roy Batty nel filmBlade Runner 75 anni. Lo ha annunciato soltanto oggi il suo sito ufficiale, spiegando che Hauer è morto «dopo una malattia molto veloce». Hauer, che grazie al famosissimo monologo sotto la pioggia – quello che inizia con«Io ne ho viste cose» – entrò nella storia del cinema, fece la maggior parte dei suoi film importanti negli anni Ottanta, spesso nel ruolo del cattivo, per via del suo accento e del suo celebre sguardo freddissimo.

https://www.ilpost.it/2019/07/24/rutger-hauer-morto/amp/


Roy Betti

girobloggando.wordpress.com/2019/01/23/lui-ne-ha-viste-cose/

https://youtu.be/NoAzpa1x7jU

Finale Blade Runner

io-ne-ho-viste-cose-che-voi-umani-non-potreste-immaginarvi-navi-da-combattimento-in-fiamme-al-largo-dei-bastioni-di-orione-e-ho-visto-i-raggi-b-balenare-nel-buio-vicino-alle-porte-di-tannha/

View original post