🌻Alba o tramonto❗️buona vita🍀

 

Ognuno di noi, anche quando non ne ha coscienza, sta giocando la partita della propria eternità.

Christian Bobin

http://www.romena.it/rubriche/aforisma-del-giorno

giro bloggando ...

coiour-my-world :“Lucy in the Sky with Diamonds”

coiour-my-world:Photo by Bess Hamiti

coiour-my-world:Himalayan Sunset 12 – Almost Gone by clara & james on Flickr.

coiour-my-world:Serengeti sunset

coiour-my-world
coiour-my-world: Glorious Moonrise over rocks and driftwood on Hutchinson Island by HDRcustoms (very busy) on Flickr. Florida

coiour-my-world
jmoney867: End of Day @Kerpe by | Osman Celen

coiour-my-world
“When night turns to day”

coiour-my-world
coiour-my-world:Pleasant Valley, Oregon || Lijah Hanley 

coiour-my-world

banshy: Wind River Range // Jaxson Pohlman

coiour-my-world
coiour-my-world:Icy Lighthouse | Baltic Sea | Germany || voss_fineart_photography

Ognuno di noi, anche quando non ne ha coscienza, sta giocando la partita della propria eternità. 

Christian Bobin

www.romena.it/rubriche/aforisma-del-giorno

View original post

Mstislav Rostropovich suona davanti il muro di Berlino.

L’10 novembre 1989 Mstislav Rostropovich suona davanti il muro di Berlino. Giacomo Fronzi lo racconta a WikiMusic.

Ascolti con Mstislav Rostropovich al violoncello tratti da:

Johann Sebastian Bach – Sarabande da Suite per violoncello soo n.2 in remin BWV 1008
Gabriel Fauré – Après un reve op.7 n.1 con Alexander Dedyukin
Alexander Borodin – Pour les rives d’une partie lontaine con Mstislav Rostropovich al pianoforte e Galina Vichnievskaia soprano
Frederic Chopin – Largo dalla Sonata per violoncello e pianoforte op.65 con Martha Argerich

www.radio3.rai.it

girobloggando.com/2019/11/09/mstislav-rostropovich-30-anni-fa-il-concerto-davanti-al-muro-di-berlino-abbattuto-nella-notte-del-9-novembre-1989/

Come ricordo, voglio lasciare i fiori della primavera, il canto del cuculo d’estate, i colori dell’autunno

– Come ricordo, voglio lasciare i fiori della primavera, il canto del cuculo d’estate, i colori dell’autunno –

Ryokan

#buongiornoromena

Gesù,

forse è per paura delle tue immonde spine

ch’io non ti credo,

Per quel dorso chino sotto la croce

ch’io non voglio imitarti.

Forse, come fece San Pietro,

Io ti rinnego per paura del pianto.

Però io ti percorro ad ogni ora

e sono lì in un angolo di strada

e aspetto che tu passi.

E ho un fazzoletto, amore,

che nessuno ha mai toccato,

per tergerti la faccia.

Per ricordare Alda Merini

…avete visto l’amato del mio cuore?

Sul mio letto, lungo la notte, ho cercato
l’amato del mio cuore;
l’ho cercato, ma non l’ho trovato.
 «Mi alzerò e farò il giro della città;
per le strade e per le piazze;
voglio cercare l’amato del mio cuore».
L’ho cercato, ma non l’ho trovato.
Mi hanno incontrato le guardie che fanno la ronda:
«Avete visto l’amato del mio cuore?».

Cantico dei cantici 3,1-3

Dal Cantico dei Cantici

Dio è l’Amata che gira di notte nella città e a tutti chiede una sola cosa:

«avete visto l’amato del mio cuore?».

Sono io l’amato perduto.

Dio è in cerca di me.

Se lo capisco, invece di fuggire correrò verso di lui.

Sentiamo tutti la necessità di essere amati e lo siamo, dobbiamo solo fidarci ed affidarci a Lui.

Buona giornata ❤😘🤗 da Fabrizio

Fratello Abbraccio

Passaggio a Romena

Il senso della Vita🙏🏻


Lasciami Andare Gianmaria Testa

Giardino della Resurrezione di Romena

A Sua Immagine “Il senso della Vita”

La perdita di una persona cara è sempre una voragine che inghiotte tutto e a cui non resta che sopravvivere. È in questi momenti che ci si chiede quale sia il senso della vita. Ma come si fa ad accettare e a superare il dolore della perdita? Esistono delle regole per colmare il vuoto? Il lutto si può trasformare in una forza che si apre alla vita? Qual è la relazione tra la vita e la morte? “A Sua Immagine”, in onda domenica 3 novembre alle 10.30 su Rai1, affronta il tema dell’elaborazione del lutto. In studio, con Lorena Bianchetti, don Luigi Verdi, responsabile della Fraternità di Romena e Arianna Prevedello, alla quale la scomparsa improvvisa del marito a soli 35 anni rompe l’incantesimo della vita.  Arianna ha, così, iniziato un lungo percorso interiore che l’ha portata a trovare “La grazia di rialzarsi”, attraverso alcune parole chiave da #Lacrime a #Fotografie, da #Solitudine a #Sogni.

raiplay.it/raiplay/video/2019/10/a-sua-immagine-dec

Benedizione di Romena

En cualquier lugar

November Rain

lalysoler.wordpress.com/2019/11/02/en-cualquier-lugar

da nessuna parte
…in questo modo
ovunque

Si allontanarono da lì, un giorno grigio, di primavera.Scesero a sudCon la sua giovinezza nella borsa a tracolla.

Con i loro sogni sulle spalle attraversarono la collina,Le vecchie querce le videro andare via.

"Ovunque ...!Ovunque, seguendo altri passi,La strada non finisce nella quercia ”

Pochissimi sono tornatiDomani andrò con loroPer cercare il mare.

Me ne vado, dico addio angoli in cui sono cresciutoLascio la canzone grigia in un cassettoDa quello che sono stato ...

Sto andando in un'altra terra, dove il sole caldo,lontano dalla mia genteE la quercia

España.
Joan Manuel Serrat.

Se alejaron de allí, un día gris, de Primavera.
Bajaron hacia el sur,
Con su juventud en bandolera.

Con sus sueños al hombro cruzaron la colina,
Las viejas encinas, los vieron marchar.

“¡A cualquier parte..!
En cualquier lugar, siguiendo otras pisadas,
El camino no acaba en el encinar”

Volvieron muy pocos de aquellos
Mañana yo me iré con ellos
A buscar el mar.

Me voy, os digo adiós rincones donde he crecido
Os dejo en un cajón la gris canción
De lo que he sido…

Me voy hacia otra tierra, en donde el sol caliente,
lejos de mi gente
Y del encinar

View original post